Comune di Pietrastornina » Conosci la città » Gite turistiche

Gite turistiche

Boschi
Descrizione: Circa il 50% della superficie territoriale di Pietrastornina è occupata da boschi, mentre la superficie agricola utilizzata occupa il 35% circa. I boschi presenti al disotto dei 1000 m di altitudine sono costituiti in prevalenza da cedui di castagno e cedui misti, mentre al disopra dei 1000 m si trovano faggete. Il territorio comunale rientra nel PARCO REGIONALE DEL PARTENIO.

Corsi d'acqua

Descrizione: TORRENTE S. MARTINO, che attraversa il centro di Pietrastornina; TORRENTE GIULIO; TORRENTE MOSCATO 

Geografia
Descrizione: La strada montana del Comune di Pietrastornina arriva fino a quota 1170 m, in località Acqua delle Vene, da dove si diramano altri due percorsi, conducenti a Nord-Ovest verso Pannarano (enclave di provincia beneventana in provincia di Avellino) e a Sud in direzione del santuario di Montevergine. Dalla sommità di queste alture (la strada conduce anche in località Toppa Riviezzo -1470 m-) si apre la vista con un orizzonte a trecentosessanta gradi. La vista va dalla sottostante Valle Caudina coronata dal massiccio del Taburno, alle frastagliate creste dell’Alta Irpinia, fino al golfo di Napoli con le sue isole

Itinerari turistici

Descrizione: Distante 15 chilometri da Avellino, Pietrastornina si eleva a 513 metri d'altezza con una vasta panoramica sulla Valle Caudina e del Monte Taburno, ha solide tradizioni agricole che consentono la produzione delle uve di grandi vini DOC come il Fiano d'Avellino. Il paese fin da lontano è riconoscibile per la guglia rocciosa che campeggia al centro del nucleo urbano. Sul monolito, alto circa 60 metri, c'era una volta un castello longobardo, nel quale trovò asilo Renato d'Angiò. Del paese furono feudatari i Filangieri, gli Stendardo, i Del Balzo, i della Leonessa e i Carafa di Maddaloni. Terra natale di Donato Massa, maestro ceramista del '600, autore del chiostro maiolicato di S. Chiara in Napoli, del pavimento del salotto della Certosa di Padula e dei vasi della Farmacia degli Incurabili, gli è intitolato un concorso nazionale di maiolica e ceramica che si svolge ogni anno nel mese di agosto. L'economia locale è prevalentemente agricola.
 

 



 

 

Comune di Pietrastornina
Piazzale Salvatore Iermano -

già Aldo Moro, 4

 

Tel. 0825.902290 -

Fax 0825.902921

P.I. 00233900646   

     CODICE ISTAT: 064073         

CODICE CATASTALE: G629

CAP: 83015

♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦

Codice iPA: c_g629

♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦

Codice Univoco per Fatturazione Elettronica:

UFLC3D 

************************

CONTO DI TESORERIA UNICA PRESSO LA BANCA D’ITALIA

da utilizzare da parte di ENTI PUBBLICI

0304574 

IBAN:

IT62H0100003245420300304574

 

************************

IBAN Tesoreria B.P.N.:

IT96K0503475400000000080020

******************
Indirizzo di Posta Elettronica Certificata: comune.pietrastornina@asmepec.it
::

Chiusura uffici per il

Santo Patrono (San Biagio):

3 febbraio

 

Uffici aperti anche il sabato:

Tributi/Finanziario - Anagrafe/S.C. - Polizia Municipale

 

Uffici chiusi il sabato:

Protocollo/Segreteria/Elettorale - Segretario Comunale - Ufficio Tecnico

RSS di - ANSA.it

Progetto ALI

Progetto ALI

Cambi di Residenza

Cambi di Residenza

Privacy e Note Legali

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.279 secondi
Powered by Asmenet Campania